Le radici di Officina Meccanica Butera SRL

Oggi a guidare l’azienda è la seconda generazione di Butera, i figli che hanno raccolto l’eredità del padre, che fondò la storica azienda di famiglia nel 1979.

Nella tradizione della officina meccanica Butera, la prima lavorazione ad essere eseguita fu la Tranciatura. Intorno alla metà degli anni ’80 fu aperto anche un reparto di costruzione stampi, che oggi non fa più parte delle nostre attività.

Tra i prodotti di punta del nostro passato: lampade per camper, attrezzi per il settore pesca,  la scatola porta orologi di Camel Trophy (fine anni ’80), i cassetti per registratori di cassa (anni 2000).

All’inizio degli anni ’90 l’azienda si trasferì nella struttura attuale di Cadrezzate, con l’ampliamento della produzione inserendo il comparto di Imbutitura.

In quel periodo la famiglia Butera avviò una stretta collaborazione con il gruppo Artemide, contribuendo alla produzione di pezzi importantissimi, fra i quali spicca la lampada Tizio, ancora oggi ricordata come una delle lampade più rivoluzionarie della storia del design e dell’illuminazione.

Negli ultimi anni, poiché il mercato richiedeva nuovi orizzonti e offriva tecnologie innovative, siamo stati fra i primi in Italia a investire sulle lavorazioni Laser a fibra ottica, accompagnate dall’attività del reparto di Carpenteria.